Ultime notizie

Allevare Cocorite: Guida Completa

Le cocorite, o meglio, pappagallini ondulati sono gli unici appartenenti al genere “Melopsittacus” che tradotto dal Greco significa “pappagallo melodioso”. Originaria di tutto l’entroterra Australiano e di alcune zone costiere ed isole. Vive nelle savane in colonie a volte molto numerose dove si sposta in cerca di cibo ed acqua per poi riunirsi la sera in grandi stormi per il riposo notturno.

Caratteristiche fisiche delle Cocorite

Le Cocorite si presentano con un corpo slanciato ed affusolato, ed il caratteristico becco “piatto” con le narici che si “colorano” determinando il sesso e la maturità sessuale. Il dorso è di un colore giallo-verde con striature nere ondulate (da cui prende il nome). Ventre ed addome sono verdi, come le ali che sono ondulate di nero con zone gialle. La taglia delle cocorite si attesta intorno ai 18cm. In cattività, negli anni, sono state introdotte svariate mutazioni di colore rendendo questo pappagallino variopinto ed interessante per lo studio della sua genetica relativa al colore.

Un esempio di pappagallino ondulato nella sua colorazione ancestrale

Alimentazione dei Pappagallini Ondulati

Il singolare becco delle cocorite limita la dimensione dei semi di cui si nutrono. In natura si alimenta prevalentemente con semi di graminacee. In cattività esistono diverse miscele che si adattano ai vari periodi dell’anno, generalmente la miscela base è composta da miglio giallo e rosso, scagliola, avena, panico e lino. Può essere integrata in relazione ai fabbisogni periodici come durante la riproduzione, la muta o la preparazione ad expo. Oltre ai semi, ama anche la frutta e la verdura che possono essere somministrate regolarmente per variare la dieta che generalmente si attesta intorno al 12% del loro peso corporeo a base di semi, e per il 10% di alimenti morbidi. Esistono in commercio svariati prodotti come estrusi, pastoncini, ed altri prodotti che concorrono al loro benessere.

Dismorfismo sessuale

Riconoscere il sesso delle cocorite è molto semplice, nei maschi la cera intorno alle narici si colora di blu, mentre nelle femmine di marrone. L’intensità del colore varia in base ad alcuni fattori come l’età e raggiunge il suo picco di intensità durante le fasi riproduttive. Tuttavia in alcune mutazioni di colore come il lutino ed albino, non sempre la cera ha il suo colore caratteristico ma dovremo osservare il comportamento del soggetto per determinare il sesso.

Dismorfismo sessuale nei pappagallini ondulati

Riproduzione delle Cocorite

I pappagallini ondulati sono relativamente facili da riprodurre a patto che si conoscano le regole basilari sulla loro etologia. I periodi ottimali per inserire il nido per la riproduzione, sono i mesi meno caldi, come ad esempio febbraio/marzo e settembre/ottobre. Si consiglia di non far riprodurre i pappagallini più di 2 volte l’anno. Raggiungono la maturità sessuale intorno ai 10 mesi di vita anche se, è sconsigliato farli accoppiare prima di aver compiuto l’anno di vita. Il nido ideale per la riproduzione è a sviluppo verticale, con dimensioni minime di 16×16 di base ed un’altezza di 20cm, altrimenti è possibile optare per nidi a sviluppo orizzontale con dimensioni minime di 25x15x17H. Il nido ideale deve avere uno spessore adeguato, ed una conca sul fondo per raccogliere le uova durante la cova ed evitare che si disperdano nel fondo. Le femmine non imbottiscono il nido come altre specie, ma si limitano a deporre nella cassetta, creando a volte un soffice fondo di poche piume. E’ possibile cospargere sul fondo del nido una lettiera naturale come un pugno di segatura, scaglie di faggio o torba di sfagno (o un mix di questi tre elementi) ma non tutte le femmine potrebbero apprezzarlo, gettando tutto fuori dal nido. In natura nidificano dentro le cavità naturali degli alberi.

Dopo l’accoppiamento, la femmina depone dalle 4 alle 6 uova bianche che coverà per 18 giorni. I nidiacei vengono imbeccati da entrambi i genitori, fino al completo svezzamento.

Pappagallini ondulati in uno spazioso nido
Un piccolo pappagallino ondulato di circa 3 giorni

Gabbia o voliera?

Le cocorite sono pappagalli che in natura vivono in colonie, e sono molto socievoli. In cattività è possibile farli convivere allo stesso modo all’interno di una spaziosa voliera. L’unico accorgimento è quello di prestare attenzione se decidete di farli riprodurre. E’ consigliato inserire il doppio dei nidi, rispetto al numero di coppie, per evitare litigi e monitorare attentamente il comportamento della colonia. La gabbia ideale per la riproduzione delle coppie misura circa 58x30x40H, mentre potete sbizzarrirvi a vostro piacimento nella scelta di una voliera.

Che sia una gabbia o una voliera, è sempre bene stimolare l’intelligenza di questi pappagallini con il foraging.

I pappagallini ondulati sono molto socievoli tra loro

Il comportamento delle Cocorite

I pappagallini ondulati sono tra i più apprezzati ed allevati a livello mondiale. Oltre ad essere melodiosi e simpatici, si allevano con facilità e sono il pappagallino ideale da acquistare per avventurarsi nel fantastico mondo ornitologico. Molti esemplari, sia in casa che in allevamenti, con il tempo e le dovute cure, diventano domestici e socievoli con l’essere umano. Tuttavia, se allevati a mano, tendono a perdere l’imprinting con il tempo, se non saprete dedicargli il giusto tempo quotidianamente.

Principali Malattie delle Cocorite

Le cocorite, come tutti i pappagalli, possono ammalarsi. Tuttavia, sono più inclini a contrarre la rogna del becco o scabbia. Si presenta con delle screpolature sul becco, e nella zona oculare (nei casi più gravi) ne abbiamo ampiamente parlato in questo articolo. Inoltre, possono essere portatori sani di circovirus e polyoma. E’ sempre consigliabile acquistare soggetti in salute, rispettare le regole di quarantena ed inserimento dei soggetti nella propria casa o allevamento.

Un esempio di scabbia nei pappagallini ondulati

Disclaimer: questo articolo non sostituisce in nessun modo il confronto con il vostro veterinario di fiducia. In caso di dubbi, rivolgetevi sempre ad un esperto per il bene dei vostri pappagalli.

Vi è piaciuto questo articolo? Allora vi piacerà anche la nostra community su facebook! Vi aspettiamo nel nostro gruppo ufficiale dove poter discutere sul mondo dei pappagalli -> clicca qui

**Questo blog contiene dei link promozionali ad articoli in vendita su Amazon, da me consigliati. In qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dai vostri acquisti idonei

About Emanuele Perrone

Mi chiamo Emanuele, ho 30 anni e vengo dalla provincia Roma. L'amore per gli animali mi accompagna da anni e mi accompagnerà per sempre. Ogni giorno sono in prima linea per diffondere la felicità, l'amore, l'affetto che loro sanno dare, a tutte quelle persone che ancora non credono all'importanza di avere un pappagallo in casa. Grazie a loro, ho sconfitto una malattia cronica invalidante, e non smetterò mai di condividere questa gioia con il web, oltre ad offrire a tutti questo portale GRATUITO con notizie e tutorial scritti da me, dopo aver maturato oltre 15 anni di esperienza nell'allevamento di Psittacidi ed Uccelli esotici nel mio allevamento amatoriale che porto avanti da anni con passione, donandomi gioia ed immense soddisfazioni. Vi aspetto sul mio canale Youtube, le pagine Facebook, l'account Twitter dove quotidianamente condivido questa immensa passione con tutti, per farli innamorare, per stupirli e per esternare questa grande gioia che giornalmente queste splendide creature mi trasmettono.

Leggi Anche:

Alimentazione Corretta per l’Allevamento dei Pappagalli

Cari lettori del nostro blog, oggi affrontiamo uno dei temi più importanti per la corretta …

Il Sessaggio dei Pappagalli: Analisi del DNA ed Endoscopico

Parliamo del sessaggio degli animali, ovvero quella tecnica che ci consente di sapere con precisione …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.