Ultime notizie

Alimentazione Corretta per i Pappagalli

Cari lettori del nostro blog, oggi affrontiamo uno dei temi più importanti per la corretta gestione dei pappagalli ovvero la loro alimentazione.

In natura, i pappagalli si nutrono di semi, bacche e germogli, frutta, foglie, polline, a volte anche di larve e insetti, argilla, o del suolo ricco di sali minerali, un’alimentazione piuttosto varia e ricca, molto difficile da imitare in cattività. Un buon allevatore tuttavia, deve impegnarsi nel fornire una alimentazione più varia possibile, per il benessere psico-fisico dei pappagalli. Andremo ad analizzare in questo articolo i principali prodotti che possiamo somministrare ai nostri amici, e quelli dannosi per loro.

Miscela di Semi

E’ l’alimento di base per i nostri pappagalli, ma non deve essere l’unico. L’errore più comune è quello di pensare che bastino i semi per soddisfare le esigenze nutritive dei pappagalli. E’ totalmente sbagliato, infatti una dieta basata soltanto sui semi porta grandi squilibri e carenze, oltre a poter risultare anche letale ( nel caso di miscele con troppi semi di girasole ).

esempio di miscela per piccoli pappagalli

Ogni specie di pappagallo, ha esigenze nutritive differenti, pertanto è consigliato innanzitutto studiare la specie allevata, e cercare una miscela più completa possibile, con un’ampia varietà di semi, che è possibile integrare con altri semi che molti miscugli non contengono, ad esempio semi prativi, semi di chia, cardo ecc…

Frutta, Verdura e Ortaggi

La frutta, la verdura, gli ortaggi e le erbe prative sono molto importanti, e consentono di variare la dieta arricchendola, oltre ad apportare tutti i benefici della consumazione di questi alimenti come un buon apporto di vitamine.

Alcuni esempi di frutta che possiamo fornire ai nostri pappagalli sono la mela, pera, mandarini, arance, albicocche, ananas, melograno, caco, banana, frutti di bosco, melone, ciliegie, kiwi, fragole, pesca, uva ecc… Avendo cura di lavare accuratamente i prodotti prima della somministrazione e rimuovere i semi che, come nelle mele e pere, possono essere nocivi per i nostri amici.

esempio di un Pappagallo Ara che mangia una banana

Nel caso di melone, banana, ciliegie, uva, nespole e mango, si consiglia di non superare le 2 somministrazioni a settimana. Inoltre, bisogna evitare l’Avocado che risulta altamente tossico per i nostri pappagalli.

Anche la verdura è un’ottimo alimento da inserire nella loro dieta! In casa tutti consumiamo insalata, pomodori, cicoria, carote, peperoni, peperoncini, finocchi, scagliola, radicchio, ecc.. Perchè non darli anche ai nostri amici? Ogni frutto e verdura ha delle proprietà benefiche che andranno ad influire sullo stato di salute dei nostri amici stimolandoli anche psicologicamente tramite colori, sapori e diverse forme di questi alimenti. Per le proprietà di questi ortaggi, vi rimandiamo all’articolo completo cliccando qui

Mix di Legumi e Semi Germinati

Molto sottovalutati e poco conosciuti, sono le miscele di legumi (anche quelle per uso umano che si trovano al supermercato), le miscele per tortore/piccioni, o le miscele germinabili per pappagalli. Contengono principalmente grano turco, piselli, veccia, fagioli, frumento, avena, lenticchie, sorgo, girasole, canapa e soia. Possono essere somministrati o bolliti (consigliato) che germinati.

esempio di un mix di legumi per piccioni

La Preparazione da noi consigliata consiste nel prendere la quantità desiderata e lasciarla in ammollo in acqua fredda per 24H, risciacquandoli 3-4 volte e cambiando l’acqua, dopodiché scolarli e risciacquarli abbondantemente. Lasciarli bollire in acqua per 10/15 minuti, scolarli, sciacquarli con acqua per raffreddarli e fornirli tiepidi ai soggetti. Possono essere anche congelati e somministrati giornalmente, scongelandoli in acqua tiepida. Questo preparato è altamente proteico e viene consigliato soprattutto nella fase riproduttiva dei pappagalli. Cuocendo i semi, si ottiene un preparato morbido, appetibile e molto digeribile, che può essere arricchito con vitamine in polvere o perle morbide. Anche i semi germinabili sono ottimi, vi rimandiamo al nostro articolo in cui abbiamo già trattato questo argomento cliccando qui

Estrusi per pappagalli

Gli estrusi, sono “crocchette” di diverse forme e dimensioni destinate ai pappagalli. Ci sono diversi tipi di estrusi, ognuno studiato per la specie alla quale è destinato. Questo cibo, contiene tutto il necessario per un’alimentazione completa, tuttavia, è sconsigliato basare l’alimentazione sugli estrusi anche se definiti “cibo completo”. Il pappagallo ha bisogno di sgusciare semi, di foraggiare, e di tutti quei movimenti atti a cibarsi che stimolano la loro intelligenza. Tuttavia, è decisamente consigliato integrare nella loro dieta gli estrusi, che vanno a sopperire alcune mancanze nell’alimentazione, integrando tutto il necessario per una buona salute.

esempio di estrusi per pappagalli Psittacus

Abbiamo approfondito l’argomento estrusi in un nostro articolo, che potete visualizzare cliccando qui

Altri prodotti e considerazioni finali

C’è una grande varietà di prodotti che possiamo fornire ai nostri pappagalli, talmente tanti che è difficile riassumerli in un articolo, bisognerebbe scrivere un libro! Alcuni argomenti li abbiamo già trattati nel nostro blog, e ve li elenco qui sotto per approfondire:

  • Pastoncino all’uovo e uovo sodo: molto proteici, possono essere somministrati durante il periodo riproduttivo, o saltuariamente. Potete leggere l’articolo completo cliccando qui
  • Sali minerali: essenziali, per lo sviluppo e mantenimento, e come apporto durante il periodo riproduttivo o in quei casi di carenze. L’articolo completo potete scoprirlo cliccando qui
  • Larve: poco usate, ma vi garantisco che hanno ottimi benefici. Leggi l’articolo cliccando qui
  • Bacche e semi prativi: aiutano ad integrare la miscela di semi, con grandi proprietà benefiche. Ci sono alcuni semi che sono indispensabili. Leggi l’articolo completo cliccando qui
  • Integratori Naturali: l’articolo è in continuo aggiornamento, clicca qui e scopri alcuni degli integratori che ci offre la natura per i pappagalli.

Possiamo dire infine, che la salute dei nostri amati pappagalli, è legata ad una alimentazione ricca e variegata. E’ molto difficile ricostruire i loro fabbisogni, in quanto in natura la loro alimentazione è veramente varia, ma esistono tanti prodotti, e tanti cibi ( che consumiamo anche noi ) che ci aiutano a variare la dieta. Molte carenze, e malattie, sono proprio dovute ad una alimentazione sbagliata, quindi, impegnamoci al meglio nel fornire ai nostri amati pappagalli tutto quello di cui hanno bisogno, perchè dal momento che si acquista un animale, bisogna informarsi sulle sue necessità e garantirgli tutto il necessario.

Grazie a tutti per aver letto questo articolo!

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla  Pagina Facebook  e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!

Leggi Anche:

Semi e Bacche da Integrare nella Dieta

Cari amici, in questo articolo parlarvi di alcuni semi singoli ad uso ornitologico e bacche, …

Le Larve nell’Alimentazione dei Pappagalli ed Uccelli

Cari amici lettori, oggi sono a parlarvi di un integrazione naturale nell’alimentazione dei nostri pappagalli …

Un commento

  1. Uno dei migliori e più completi articoli presenti sul web. Chiaro ed esaustivo, con molti approfondimenti utili (ad esempio l’articolo sugli estrusi). Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.