Il Diamantino Mandarino

Il diamantino mandarino è uno degli uccellini esotici più apprezzati per la sua vivacità, semplicità di allevamento ed allegria che trasmette. Spesso è erroneamente associato o confuso con il “bengalino”, ma in questo articolo scopriremo insieme le sue caratteristiche e come allevarlo al meglio.

Caratteristiche ed Origini del Diamantino Mandarino

Il diamantino mandarino o “Taeniopygia castanotis” è originario dell’Australia, fa parte dell’ordine dei Passeriformi (Passeriformes). In natura popola corsi d’acqua e foreste dove si sposta in gruppi, anche numerosi, alla ricerca di cibo, salvo durante il periodo riproduttivo. Fu portato in Italia all’inizio dell’800 e venne subito apprezzato come volatile da compagnia. Misura circa 10/12 centimetri, il carattere è molto socievole, trasmettono allegria e sono relativamente facili da allevare in casa, o all’esterno, in gabbie o voliere. Vive mediamente 8 anni, tollerando una temperatura che va dai 5 ai 30 gradi.

diamantino mandarino
Esempio di Diamantino Mandarino maschio

Dismorfismo sessuale del Diamantino

Nelle mutazioni ancestrali, possiamo riconoscere il sesso del diamantino mandarino principalmente dal colore del becco, rosso acceso nel maschio, mentre nella femmina è tendente all’arancione. Inoltre, le guance, sono un’altro grande indicatore, nei maschi sono rotonde e colorate, mentre nelle femmine no, sostituite da una riga di colore scuro. Nei maschi inoltre, è presente una zebratura sul petto, con i fianchi punteggiati di bianco, ed il colore di fondo “rosso mattone” come potete vedere dalle foto. Non è difficile individurare il sesso dei diamantini mandarino, tuttavia alcune mutazioni potrebbero ingannare.

Esempio di Diamantino Mandarino femmina

Gabbia per Diamantino Mandarino

Il diamantino mandarino è un uccellino molto piccolo, ma necessità di una gabbia adeguata. Sono molto vivaci, si muovono e volano molto. Pertanto, sarebbe opportuno fornire ad una coppia, una gabbia di almeno 55cm di larghezza. Fornire al diamantino mandarino uno spazio adeguato, significa farlo muovere in libertà e fargli espletare al meglio i suoi bisogni fisiologici. Personalmente li tengo nelle gabbie da 65cm, o in voliere, allestite con posatoi in legno di diversi diametri con piante e ramaglie che riesco a raccimolare per un buon arricchimento ambientale.

Alimentazione del Diamantino Mandarino

Esistono delle miscele specifiche per diamantini mandarini. Ogni azienda produce la “miscela esotici” che solitamente è formata da panico, miglio, scagliola e niger. Ovviamente questo non basta, perchè andrà integrata con frutta e verdura fresca di stagione, ed altre pietanze che i diamantini sapranno apprezzare. In questa foto potrete vedere una miscela esotici della manitoba:

Esempio di una miscela esotici per diamantino mandarino

Riproduzione dei Diamantini

Il diamantino mandarino si riproduce facilmente, deponendo una media di 4-5 uova che coveranno per soli 15 giorni.  Possiamo definire cresciuti i pulli dopo 3 mesi, ed usciranno dal nido dopo 3/4 settimane di età. Bisognerà fornire alla coppia, un buon materiale di imbottitura per i nidi, come la juta. Sconsiglio i nidi “a pera” in quanto, deponendo 4-5 uova, lo spazio diventa insufficente per la crescita dei pullus. I nidi migliori sono quelli a cassetta, in legno o plastica, dove c’è spazio per tutti. In questo video, potrete vedere alcuni pullus di diamantino mandarino caduti sul fondo, alimentati dalla madre:

Conclusione:

Il diamantino mandarino è un ucellino grazioso, allegro e vivace. E’ perfetto per i neofiti che si avvicinano al mondo ornitologico in quanto è molto resistente e “rustico”. Il costo di una coppia di diamantini si aggira intorno ai 25 euro e la loro gestione non è eccessivamente costosa.

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla  Pagina Facebook  e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!

Ehy, ti è stato utile questo articolo? Se ti va, puoi supportarmi con una tua donazione! Mi aiuterai a creare contenuti sempre più interessanti per te, e per tutti gli appassionati di pappagalli, uccelli ed avicoli. Ti basterà cliccare sul banner qui sotto, è semplice e veloce. Ti ringrazio anticipatamente:

Leggi Anche:

L’Upupa

Un colorato medio uccello che vive al caldo,in praterie e minormente in aree boschive sonda …

Il Passero del Giappone “Lonchura striata domestica”

Eccoci qui ad una nuova “recensione” di un uccellino davvero curioso e sottovalutato. Il Passero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.