Home » Tutorial, Guide e Tecniche di Allevamento » Allevamento a Mano dei Pappagalli » Lo Svezzamento dei Pappagalli Allevati a Mano: Come Farlo al Meglio

Lo Svezzamento dei Pappagalli Allevati a Mano: Come Farlo al Meglio

Abbiamo affrontato tutti i principali concetti dell’allevamento a mano nella mia guida completa, ora, la fase successiva è lo svezzamento, ovvero quel processo in cui il pappagallino avrà bisogno sempre meno di mangiare il preparato con cui lo imbecchiamo, fino a mangiare completamente da solo.

A partire dalla seconda settimana, i piccoli non hanno più bisogno del pasto notturno, mentre a partire dalla quinta settimana, cominceremo gradualmente a scalare il numero di pasti giornalieri ( vedi guida completa per la tabella ).

Seguendo la tabella della guida completa, il pappagallino sarà completamente svezzato tra la 7° e la 10° settimana, ma tuttavia ci sono pappagallini che anticipano o posticipano questo periodo.
Tuttavia le regole per un buono svezzamento, sono l’incoraggiare il pappagallo a mangiare non solo la pappina, ad esempio, dal mese di vita, possiamo mettere nella gabbietta una spiga di panico ed una piccola ciotolina d’acqua, e cospargere il fondo con dei semini per cocorite. La cosa essenziale per me, è quella di abituarli da piccoli a mangiare TUTTO, infatti, consiglio, di mettere in gabbia, dalla 5-6° settimana di vita, del pastoncino all’uovo, degli estrusi, il grit, osso di seppia, e verdure sempre fresche, magari non va inserito tutto insieme e subito, ma gli va fatto scoprire tutto piano piano, cercando di abituarlo a questi alimenti, che gli possano garantire una salute ottima ed evitare carenze e problemi.

Possiamo definire svezzato il nostro pappagallo quando rifiuterà il nutribird ( o altre preparati ). Ricordiamo a tutti che durante la fase di allevamento e svezzamento, è ESSENZIALE curare l’igiene del pappagallo, cambiare quotidianamente il fondo della gabbia, pulire il becco dall’eventuale residuo di nutribird rimasto, lavare le zampe o la coda se sporca di feci, ed avere sempre a portata un disinfettante-acaricida ( neoforactyl ) sempre in casa come precauzione.

LIBRO CONSIGLIATO

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla  Pagina Facebook  e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!


About Emanuele Perrone

Mi chiamo Emanuele, ho 26 anni e vengo da Roma. L'amore per gli animali mi accompagna da anni e mi accompagnerà per sempre. Ogni giorno sono in prima linea per diffondere la felicità, l'amore, l'affetto che loro sanno dare, a tutte quelle persone che ancora non credono all' importanza di avere un pappagallo in casa. Grazie a loro, ho sconfitto una malattia cronica invalidante, e non smetterò mai di condividere questa gioia con il Web, oltre ad offrire a tutti questo portale GRATUITO con notizie e tutorial scritti da me, dopo aver maturato oltre 10 anni di esperienza nell'allevamento di Psittacidi ed Uccelli esotici nel mio "Allevamento Amatoriale La Piuma" che mi accompagna da anni donandomi gioia ed immense soddisfazioni. Vi aspetto sul mio canale Youtube, le pagine Facebook, l'account Twitter dove quotidianamente condivido questa immensa passione con tutti, per farli innamorare, per stupirli e per esternare questa grande gioia che giornalmente queste splendide creature mi trasmettono.

Leggi Anche:

Agapornis Nigrigenis o “Inseparabile guance Nere”

L’agapornis Nigrigenis ha una grandezza di circa 14 cm, generalmente verde con maschera facciale bruno rossiccia ...

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, continuando la navigazione accetti il loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com