Home » Tutorial, Guide e Tecniche di Allevamento » Problemi Frequenti Durante il Periodo Riproduttivo: Cause e Rimedi

Problemi Frequenti Durante il Periodo Riproduttivo: Cause e Rimedi


Molti di voi mi contattano, soprattutto in questo periodo ( da Settembre a Dicembre ) per chiedermi informazioni e pormi domande sulle difficoltà che hanno incontrato nella fase di riproduzione dei loro pappagalli. Essendo animali molto intelligenti,  ogni loro azione ha un suo significato, analizzeremo in questo articolo gli aspetti più frequenti che portano i nostro pappagalli ad avere difficoltà di riproduzione.

 

  • PERCHè LE UOVA NON SI SONO SCHIUSE? Per rispondere correttamente a questa domanda, dobbiamo analizzare innanzitutto se ci troviamo davanti ad una coppia REALE, formata da maschio e femmina ( non due femmine ad esempio ), il maschio deve avere almeno un anno di età, e la coppia deve andare d’accordo ( non devono litigare se stanno vicini ). Possono influenzare le schiuse anche la temperatura ambientale e l’umidità del locale.
  • PERCHè I MIEI PAPPAGALLI BUTTANO LE UOVA FUORI DAL NIDO? Succede spesso, in questi casi verificheremo innanzitutto se il nido è ben imbottito di fieno, se la femmina è troppo giovane per riprodursi, oppure se il maschio la disturba durante la deposizione/cova
  • I MIEI PAPPAGALLI MANGIANO LE UOVA CHE DEPONGONO… Siamo di fronte, ad una probabilissima carenza di calcio e sali minerali, durante il periodo riproduttivo è essenziale fornire alla coppia ossi di seppia e grit. Tuttavia potrebbe essere anche un vizio acquisito.
  • LA COPPIA HA ABBANDONATO IL NIDO PRIMA DELLA NASCITA DEI PULLI: la coppia è distratta da qualcosa, o forse impaurita ed agitata? Durante il periodo riproduttivo è essenziale lasciare la coppia in pace e non disturbarla, oltre a modificare il meno possibile ciò che è dentro la gabbia/voliera.  Il problema può esser dovuto anche ad una inesperienza della femmina, magari è troppo giovane, o forse viene disturbata dal maschio.
  • LE UOVA SONO FECONDE, MA L’EMBRIONE è MORTO DENTRO: probabilmente alla base di questo può esserci una patologia in atto ( infezioni o parassiti ), è bene infatti prima della riproduzione trattare le coppie con una cura preventiva di antibiotico. Altre cause possono essere che le uova sono state covate irregolarmente perchè la femmina è disturbata, o forse uno dei due riproduttori non è “buono” magari troppo vecchio o con problemi di genetica, oppure il nido è stato abbandonato pochi giorni prima delle schiuse.

Queste sono le cinque domande principali che ricevo dai miei fans di Facebook. Alla base di tutto, dobbiamo lasciare la coppia in pace, in un posto isolato dove possono ricevere la luce adeguata, disturbarli il meno possibile, e soprattutto la coppia deve essere acquistata da un allevatore/negoziante di fiducia, possibilmente sessata ed anellata, almeno siamo sicuri al 100% del sesso e dell’età dell’esemplare.

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla  Pagina Facebook  e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!

About Emanuele Perrone

Mi chiamo Emanuele, ho 26 anni e vengo da Roma. L'amore per gli animali mi accompagna da anni e mi accompagnerà per sempre. Ogni giorno sono in prima linea per diffondere la felicità, l'amore, l'affetto che loro sanno dare, a tutte quelle persone che ancora non credono all' importanza di avere un pappagallo in casa. Grazie a loro, ho sconfitto una malattia cronica invalidante, e non smetterò mai di condividere questa gioia con il Web, oltre ad offrire a tutti questo portale GRATUITO con notizie e tutorial scritti da me, dopo aver maturato oltre 10 anni di esperienza nell'allevamento di Psittacidi ed Uccelli esotici nel mio "Allevamento Amatoriale La Piuma" che mi accompagna da anni donandomi gioia ed immense soddisfazioni. Vi aspetto sul mio canale Youtube, le pagine Facebook, l'account Twitter dove quotidianamente condivido questa immensa passione con tutti, per farli innamorare, per stupirli e per esternare questa grande gioia che giornalmente queste splendide creature mi trasmettono.

Leggi Anche:

Agapornis Nigrigenis o “Inseparabile guance Nere”

L’agapornis Nigrigenis ha una grandezza di circa 14 cm, generalmente verde con maschera facciale bruno rossiccia …

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, continuando la navigazione accetti il loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi