Home » Alimentazione e Salute in Generale » L’Alimentazione nel Periodo Riproduttivo dei Pappagalli

L’Alimentazione nel Periodo Riproduttivo dei Pappagalli

Durante la stagione riproduttiva le esigenze alimentari dei nostri volatili cambiano, ed è essenziale al fine della riuscita della cova, seguire un’alimentazione mirata al raggiungimento di tale obiettivo.

Gran parte dei problemi incontrati dagli allevatori e dai neofiti del settore, con i propri pappagalli ed uccelli sono direttamente o indirettamente connessi all’alimentazione. Può succedere che i volatili ricevano troppo cibo, ma, al contrario, può darsi che gli manchi proprio un particolare fondamentale per il buon esito della cova.
Ad esempio, alcuni dei problemi che possono verificarsi sono:

  • I genitori non si prendono le dovute cure dei loro piccoli o intraprendono troppo presto una nuova covata ( prima che i piccoli della scorsa nidiata siano autosufficenti )
  • I pulli muoiono, il gozzo è sgonfio, lenta crescita dei nidiacei.
  • Assenza della covata, nonostante il nido sia inserito e la coppia sicura, nessun risultato.
  • Uova con guscio troppo sottile.

Spesso gli errori in fatto di alimentazione risalgono a molto prima dell’inizio del periodo riproduttivo, infatti prima di inserire il nido nelle gabbie, gli esemplari vanno preparati a questo “evento” che porterà una gran perdita di energie nei loro corpi.


Fatta questa introduzione, specifichiamo quali sono gli alimenti ed i prodotti che aiutano i nostri volativi ad affrontare la cova:
E’ consigliato come detto prima, preparare i soggetti alla riproduzione qualche settimana prima di appendere i nidi, questo può essere fatto con una dieta naturale più “approfondita” o con l’aiuto di integratori. Un integratore utile è il NEKTON E che può essere utilizzato nel periodo di pre-riproduzione degli uccelli per stimolare i maschi e migliorare la fecondità poichè incide sugli organi riproduttivi, sugli ormoni sessuali e soprattutto impedisce il deperimento dell’embrione nell’uovo. Possiamo effettuare un ciclo di 3/4 giorni di Nekton E, utilizzando la dose di 1g di prodotto x 250ml di acqua. E’ consigliabile affiancare il Nekton E al Nekton S, un multivitamico specifico per pappagalli ed uccelli, che presenta un altissimo valore energetico grazie alla sua composizione: 13 vitamine, 18 aminoacidi, calcio, fosforo, magnesio ed olioelementi, a prescindere dalla tipologia di alimentazione dei volatili è sempre preferibile integrare l’alimentazione con un multivitamico e a tal proposito il Nekton S può essere utilizzato durante tutto l’anno come integratore alimentare soprattutto quando la dieta non è ben bilanciata, oppure nei periodi di maggiore stress o quando è richiesto un maggiore apporto di vitamine come ad esempio la riproduzione, lo svezzamento e la crescita dei giovani, ecc. questo abbinamento con nekton E va a completare il fabbisogno vitaminico dei volatili, che si tramuterà in ottimi risultati nella riproduzione, ed un benessere psico-fisico maggiore.

Ma ovviamente le vitamine non bastano, perchè un’altra parte essenziale è l’apporto di Calcio nella dieta, utile per la corretta formazione del guscio delle uova. Il calcio può essere assimilato tramite osso di seppia, grit, blocchetti di sali minerali, mix di minerali in polvere, o addirittura integratori solubili come il NEKTON MSA. E’ bene lasciare sempre a disposizione nella gabbia almeno un osso di seppia, mentre il resto dei prodotti possiamo integrarli nel corso dell’anno per variare la dieta di questi alimenti complementari.

Essenziale è anche un buon pastone, secco o morbido, che contiene vitamine e sali minerali indispensabile per il corretto sviluppo dei nidiacei e come sostegno per i genitori durante il processo di imbecco dei pullus e nel pre-post cova. Il pastone può essere arricchito con perle morbide, semi germinati, composti vitaminici per incrementare l’appetibilità e il valore nutritivo.

Ultima cosa, forse la più essenziale di tutte è la dieta di base. Questa va studiata appositamente in base alle specie di pappagalli ed alla loro etologia, tuttavia è bene variarla il più possibile, con semi di qualità, frutta e verdura, estrusi e tutti quei prodotti studiati per sopperire alle carenze dei volatili da compagnia. Scegliete sempre prodotti testati, e marchi di qualità, l’alimentazione è la base per far vivere bene i nostri animali, forti nel tempo.

Nella sezione “alimentazione e salute” del mio portale, potrete trovare le recensioni su alcuni mangimi come estrusi, semi germinabili ecc.. per essere a conoscenza della varietà di prodotti destinati ai nostri amici. Come avete potuto leggere, la dieta ed una corretta alimentazione è la base per il successo delle cove, e soprattutto è necessario una buona preparazione e bisogna seguire attentamente i nostri volatili nella fase riproduttiva.

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla Pagina Facebook e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!

About Emanuele Perrone

Mi chiamo Emanuele, ho 26 anni e vengo da Roma. L'amore per gli animali mi accompagna da anni e mi accompagnerà per sempre. Ogni giorno sono in prima linea per diffondere la felicità, l'amore, l'affetto che loro sanno dare, a tutte quelle persone che ancora non credono all' importanza di avere un pappagallo in casa. Grazie a loro, ho sconfitto una malattia cronica invalidante, e non smetterò mai di condividere questa gioia con il Web, oltre ad offrire a tutti questo portale GRATUITO con notizie e tutorial scritti da me, dopo aver maturato oltre 10 anni di esperienza nell'allevamento di Psittacidi ed Uccelli esotici nel mio "Allevamento Amatoriale La Piuma" che mi accompagna da anni donandomi gioia ed immense soddisfazioni. Vi aspetto sul mio canale Youtube, le pagine Facebook, l'account Twitter dove quotidianamente condivido questa immensa passione con tutti, per farli innamorare, per stupirli e per esternare questa grande gioia che giornalmente queste splendide creature mi trasmettono.

Leggi Anche:

Nidi per Pappagalli – Tipologie e Consigli

I Nidi per Pappagalli… Quali e come sceglierli? Molto spesso mi trovo a girovagare su …

Lascia un commento

Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, continuando la navigazione accetti il loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi